marcondirondero

Quand’ero bambina, alle elementari, le mie ottime, fantastiche, adorabili maestre comuniste ci facevano fare un sacco di attività. Abbiamo partecipato alla manifestazione per la chiusura della fabbrica di armi nel quartiere, letto i giornali e commentato le notizie di attualità, fatto psicomotricità nell’ora di ginnastica, ritagliato e incollato i fotogrammi di pellicola nel corso di film, e cantato tante tante canzoni insieme.

Rita, Rossella, Noemi, Annamaria: grazie di avermi insegnato così tante cose, quando ancora ero troppo innocente per vederle con l’occhio cinico del poi, quando ancora ero abbastanza piccola da farle mie fino al midollo, in modo spontaneo e naturale. Grazie di avermi fornito uno scudo di protezione invincibile contro la cattiveria del mondo. “La guerra è dappertutto, Marcondiro’ndera / la terra è tutta un lutto, chi la consolerà? / Ci penseranno gli uomini, le bestie i fiori / i boschi e le stagioni con i mille colori.

Il P.C.I. non c’è più, Berlinguer non c’è più, Pertini non c’è più. Gli anni ’70 sono finiti e i cartoni di Hayao Miyazaki non passano più in TV. “Di gente, bestie e fiori no, non ce n’è più / viventi siam rimasti noi e nulla più. / La terra è tutta nostra, Marcondiro’ndera / ne faremo una gran giostra, Marcondiro’ndà.

Una fiducia incrollabile nel bene, una voglia esagerata di un mondo migliore. 34 anni e sono ancora qui, impigliata in un passato che non riesco a lasciarmi alle spalle, ancora alla ricerca di quella felicità che mi avete mostrato. Vorrei avere dei figli solo per poter insegnare loro gli stessi valori che voi avete insegnato a me, perché non vada tutto sprecato.

Se verrà la guerra, Marcondiro’ndero
se verrà la guerra, Marcondiro’ndà

sul mare e sulla terra, Marcondiro’ndera
sul mare e sulla terra chi ci salverà?

Ci salverà il soldato che non la vorrà
ci salverà il soldato che la guerra rifiuterà.

La guerra è già scoppiata, Marcondiro’ndero
la guerra è già scoppiata, chi ci aiuterà.

Ci aiuterà il buon Dio, Marcondiro’ndera
ci aiuterà il buon Dio, lui ci salverà.

Buon Dio è già scappato, dove non si sa
buon Dio se n’è andato, chissà quando ritornerà.

L’aeroplano vola, Marcondiro’ndera
l’aeroplano vola, Marcondiro’ndà.

Se getterà la bomba, Marcondiro’ndero
se getterà la bomba chi ci salverà?

Ci salva l’aviatore che non lo farà
ci salva l’aviatore che la bomba non getterà.

La bomba è già caduta, Marcondiro’ndero
la bomba è già caduta, chi la prenderà?

La prenderanno tutti, Marcondiro’ndera
siam belli o siam brutti, Marcondiro’ndà

Siam grandi o siam piccini li distruggerà
siam furbi o siam cretini li fulminerà.

Ci sono troppe buche, Marcondiro’ndera
ci sono troppe buche, chi le riempirà?

Non potremo più giocare al Marcondiro’ndera
non potremo più giocare al Marcondiro’ndà.

E voi a divertirvi andate un po’ più in là
andate a divertirvi dove la guerra non ci sarà.

La guerra è dappertutto, Marcondiro’ndera
la terra è tutta un lutto, chi la consolerà?

Ci penseranno gli uomini, le bestie i fiori
i boschi e le stagioni con i mille colori.

Di gente, bestie e fiori no, non ce n’è più
viventi siam rimasti noi e nulla più.

La terra è tutta nostra, Marcondiro’ndera
ne faremo una gran giostra, Marcondiro’ndà.

Abbiam tutta la terra Marcondiro’ndera
giocheremo a far la guerra, Marcondiro’ndà…

- Fabrizio De Andrè, “Girotondo”


 (disegno preso in prestito da qui)

Related Posts with Thumbnails

Ti è piaciuto questo post?

Iscriviti ai  feed o agli aggiornamenti via email per non perdere i prossimi:



2 Comments

  1. aukuba Says:

    Carissima,
    che bei ricordi! Viva le maestre comuniste! Chissà se riusciremo a farlo migliore sto mondo…? pare che non sia messo tanto bene…intanto ti auguro bon voyage e spero di sentirti presto, un caro abbraccio

  2. Giulia Says:

    Già, chi lo sa? Grazie e ci sentiamo via skype quando sono lì!! Baci

Leave a comment