le idee del lunedì #4

Ma come, è già lunedì?? Questa settimana è letteralmente volata!

Tra il nuovo gattino (arrivato lunedì scorso!), un piccolo intervento del fidanzato, la visita dei parenti e ovviamente anche il lavoro che col passare del tempo si fa sempre più impegnativo, beh, le varie cose che avevo iniziato a scrivere sono rimaste in “draft”…


Macchia, il mio micione tutto nero di 4 anni e 1/2


Lenin, il gattino appena arrivato, di circa 3 mesi

In compenso, senza troppi sforzi, ho totalizzato un fantastico 100% sulle idee de lunedì della settimana scorsa! A voi com’è andata?

Per la settimana appena iniziata, vorrei proporvi una lista di idee più breve, ma a tema. Fatemi sapere che ne pensate!

1. Fare una lista  di desideri da realizzare su 43things.com

Non siete ancora iscritti? Allora fatelo subito! Questo sito molto carino permette di scegliere (al massimo) 43 cose che si vorrebbero fare, prima o poi. Possono essere obiettivi vicini o lontani, piccoli o enormi, facilmente realizzabili o estremamente complicati.

Se siete già iscritti (come me), perché non andare a rivedere un po’ le mete che vi eravate prefissati? Magari sono ancora valide oppure avete cambiato idea su qualcosa… Se siete curiosi, andate a vedere la mia lista su 43things.com.

2. Scoprire quello che si vuole fare veramente nella vita

OK, detto così potrebbe sembrare un obiettivo un po’ troppo ambizioso. Ma in fondo, perché non essere ambiziosi?

E’ da un po’ che mi riprometto di completare gli esercizi di un ebook molto bello e illuminante che ho letto: “Achieving your goals” di Paul Myers“. In queste pagine, Paul Myers spiega come individuare i propri sogni e obiettivi e anche come realizzarli, o almeno come farsi un’idea del percorso da fare per realizzarli, anche grazie ad alcuni esercizi mirati che propone in un workbook allegato.

Si tratta di esercizi piuttosto impegnativi e un po’ logoranti, ossia mettere nero su bianco quello che vorremmo realizzare e confrontarlo inevitabilmente con quello che abbiamo realizzato finora. Non è facile e nemmeno troppo piacevole, ma credo che potrebbe rivelarsi molto utile, con risultati inaspettati.

In particolare, propone un esercizio molto efficace, ossia di raffigurarsi un obiettivo (o sogno) come se fosse già realizzato, e immaginarsi di raccontare a qualcuno come è stato possibile realizzarlo, nei minimi dettagli. Provateci, è veramente impressionante!

Vi consiglio di scaricarlo, è gratis!

3. Scoprire la propria vocazione

Ossia scoprire che cosa ci rende veramente felici nella vita. Anche questa idea non sembra molto realizzabile, detta così. Per fortuna che c’è Steve Pavlina che nel suo articolo “How to discover your life purpose in about 20 minutes” ci guida nella scoperta di quello che ci rende felici nella vita, il nostro scopo. Anche qui, si tratta di scavare molto a fondo, sviscerare idee, abbandonare le sicurezze e scoprire cose che magari facciamo di tutto per nascondere.

Non so voi, ma a volte trovo molto più facile andare avanti come un automa sicura della mia routine quotidiana, piuttosto che deviare percorso o anche solo fermarmi per guardarmi attorno con attenzione.

L’abitudine è un nemico subdolo. Per dirla con Proust: “Viviamo, di solito, con il nostro essere ridotto al minimo; la maggior parte delle nostre facoltà resta addormentata, riposando sull’abitudine, che sa quello che c’è da fare e non ha bisogno di loro.”

Il mio proposito è quindi di ritagliarmi finalmente il tempo necessario per completare l’esercizio di brainstorming che suggerisce Steve Pavlina, per fare un po’ di chiarezza su quali sono le strade che dovrei cercare di seguire per raggiungere la felicità.

4. Pensare ai propri obiettivi ogni giorno

Trovo che ripetere mentalmente, come una specie di mantra, la lista dei propri obiettivi alla lunga aiuti a realizzarli.

Ogni giorno, o anche più volte al giorno, dirigete il pensiero a qualcosa a cui state lavorando, che volete completare o che non avete ancora trovato la forza per iniziare.

Ogni giorno, ricordate a voi stessi quali sono le cose importanti e quali invece le cose non importanti.

Se avete una meta, ripetetevi mentalmente ogni giorno i motivi per cui volete raggiungerla. Siate positivi, incoraggiatevi, ditevi che ce la farete, che ce la state facendo, che la meta è vicina.

Motivatevi positivamente ogni giorno. Sembra un consiglio un po’ stupido e molto anni ’80, ma la motivazione è una forza inarrestabile. Pensateci: invece che buttarvi giù e auto-sabotarvi, perché non provare a incanalare le energie per auto-celebrarvi e motivarvi a farcela?


(immagine presa da qui)

Related Posts with Thumbnails

Ti è piaciuto questo post?

Iscriviti ai  feed o agli aggiornamenti via email per non perdere i prossimi:



8 Comments

  1. Erbaviola Says:

    Il gattino Lenin! maddai, avevo un’amica con un gattino Lenin e un FaustoB :D Molto felice per il punto 10 della tua lista! Nel caso, per il 27 e 28 ho un amico vegan molto carino che si sta trasferendo in Giappone…

  2. Giulia Says:

    Ciao Erbaviola! Non pensavo che Lenin fosse un nome diffuso tra i gatti ^_^ Per il punto 27 e 28… presentalo questo amico vegan! Sono già fidanzata ma un appiglio in Giappone è sempre apprezzato :-)

  3. elena Says:

    ti dico solo che sei riuscita a farmi re-re-re-reiscrivere a 43things.. ;)

  4. Giulia Says:

    Elena, allora sono curiosa di vedere la tua lista!! :-)

  5. //o^_^o\ wakarimasen.org » Blog Archive » le idee del lunedì #5 Says:

    […] idee della scorsa settimana erano decisamente impegnative, e ho totalizzato un misero 50% (punto 1 e punto 4, mentre i punti 2 […]

  6. //o^_^o wakarimasen.org » Blog Archive » le idee del lunedì #5 Says:

    […] idee della scorsa settimana erano decisamente impegnative, e ho totalizzato un misero 50% (punto 1 e punto 4, mentre i punti 2 […]

  7. //o^_^o\ wakarimasen.org » Blog Archive » le idee del lunedì #7 Says:

    […] punti 2 e 3 delle IDL#4, ossia gli esercizi scritti per andare a scoprire che cosa vorrei fare nella […]

  8. //o^_^o wakarimasen.org » Blog Archive » le idee del lunedì #7 Says:

    […] punti 2 e 3 delle IDL#4, ossia gli esercizi scritti per andare a scoprire che cosa vorrei fare nella […]

Leave a comment