Archive for marzo 24th, 2007

revolution, and the stars

Questa sera, mi sono ritrovata sopra il lago di Como, per una cena con amici. Ammetto che la serata non è iniziata nel migliore dei modi, dato che ho accumulato parecchia stanchezza e sonno arretrato in questa settimana, e forse avrei preferito starmene a casa a dormire. Superata la stanchezza iniziale, però, devo ammettere che è stata una serata davvero particolare.

Intanto, il paesaggio del lago di Como di notte è bellissimo, con tutte le lucine che si riflettono nell’acqua, e le colline scure che lo circondano. Guardare lo spicchio di luna crescente dal sedile posteriore della Tigra, poi, è qualcosa di veramente imbattibile.

Poi, le chiacchiere… prima come accompagnamento per un’ottima cena, e poi come risultato delle numerose birre e della bottiglia di amaro Montenegro offerta dalla casa (e ovviamente scolata). Parlare ognuno dei suoi argomenti più congeniali, e io, così prevedibile, al tavolo della politica.

Parlare con persone molto diverse e scoprire che molte idee di fondo si avvicinano.

Parlare della rivoluzione, della tv spazzatura, e di molte altre cose.

Progettare viaggi, vicini e lontani, e lasciar vagare la mente.

E poi tornare… tardissimo, in macchina, sotto il cielo stellato, con i filari di alberi che scorrono nel buio della notte, desiderando di continuare a viaggiare… e andare lontano.

Sognare… e ripensare a tante cose.

Arrivata finalmente a casa, non posso fare a meno di buttare giù questi pensieri, senza riuscire a catturare con le parole questa notte strana.

E’ troppo tardi per essere ancora sveglia, e troppo presto per essere già in piedi.

Sono troppo stanca per riuscire a dormire, e troppo sveglia per almeno provarci.

Ho voglia di…